mercoledì 30 maggio 2012

Chi nasce qui è di qui - Manifestazione per il diritto alla cittadinanza - 31 maggio 17-21 Piazza S. Silvestro

Il 31 maggio dalle 17 alle 21.00 a Piazza S. Silvestro si terrà la manifestazione promossa dall'europarlamentare David Sassoli e dal Presidente dell'ANCI Graziano del Rio: una festa con musica, interventi di comunità straniere, reti, associazioni per chiedere una direttiva europea che garantisca a tutti i bambini figli di migranti l'uguaglianza nell'accesso all'istruzione, alla salute, allo sport e che estenda ai bambini minori nati e residenti legalmente nei Paesi membri i diritti derivanti dalla cittadinanza europea.




_______________________
Firma l'appello: qui
_______________________

martedì 29 maggio 2012

Al Leoncavallo di Milano: AFRIKA BAMBAATAA e DJ MARKY

Giugno inizia alla grande al Leoncavallo di Milano, con un Venerdì da non perdere: sul palco sfileranno infatti AFRIKA BAMBAATAA, icona della Black Music, fondatore della cultura hip hop e padre dell’electro funk; e DJ MARKY, uno dei più entusiasmanti dj della scena drum’n’bass mondiale.


LEONCAVALLO
Eventi dal 30 Maggio all’1 Giugno 2012
Spazio Pubblico Autogestito
Via Watteau, 7 Milano
(Bus 43 – 81 – MM verde Gioia o Centrale / Gialla Sondrio)



Mercoledì 30 MaggioLA CENA DEL MERCOLEDì + BIKE POLOIngresso libero

Novità: siamo al Leoncavallo tutti i mercoledì con le penne in mano per firmare gli autografi e le mazze sempre pronte. Se volete completare l’esperienza, si può anche cenare dalle ore 20, per poi iniziare la session di Bike Polo dalle ore 21.
Se vuoi giocare vieni e porta la bici!
www.milanobikepolo.com

----------------------------------------------

Venerdì 1 Giugno
AFRIKA BAMBAATAA + DJ MARKY
(Opening show: Esa / Twice / The Nightskinny.
After show: Tommy Tumble / b2b / Promenade)
Ingresso a sottoscrizione 10 euro.

L’uno giugno il Leoncavallo chiude la stagione invernale in grande stile con un evento che pochi posti in Italia sarebbero in grado di proporre o solo ideare.. Direttamente dall’enciclopedia della musica contemporanea avremo l’onore di ascoltare AFRIKA BAMBAATAA, icona della Black Music, fondatore della cultura hip hop e padre dell’electro funk. A seguire un altro artista: Dj Marky, il brasiliano che con il suo groove ha conquistato Londra e che è a ragione considerato uno dei dj più entusiasmanti della scena drum‘n’bass mondiale.

::AFRICA BAMBAATAA (Usa)::
Afrika Aasim Bambaataa, alias Kevin Donovan, è una delle figure più rappresentative della black music contemporanea e viene considerato una vera icona dell'hip hop, nonché padre dell'electro-funk e precursore della cultura Dance.Nasce nel Bronx, nel 1957, e, da bambino, assiste ai movimenti di liberazione dei neri americani. Ragazzo, diventa uno dei fondatori dei “Black Spades”, street gang tra le più importanti di New York. Passa la giovinezza nelle strade, tra le gang, fino a che non decide di mettere il suo incontestato carisma al servizio di una reale pacificazione tra le bande della Grande Mela, pacificazione che sarebbe dovuta passare attraverso un nuovo modo di vivere le strade, all’insegna della musica e della creatività.Quindi, ispirato da DJ Kool Herc e Kool DJ Dee, inizia ad ospitare feste hip-hop nei quartieri, per cercare di strappare i ragazzi dalla vita violenta. Nel 1973 viene fondata l’Universal Zulu Nation che, al grido di “Peace Unity Love&Fun”, fa dell’hip hop una cultura caratterizzata da quattro elementi : la musica dei DJs, il liricismo e la poesia degli MCs, il ballo dei b-boys e b-girls, e il writing.Bambaataa, dopo essere diventato un DJ popolarissimo sulla scena rap, grazie ad uno stile unico e ad una ricerca musicale estremamente eclettica, fonda due gruppi: i Jazzy 5 e i Soulsonic Force; quindi diventa protagonista del primo tour mondiale hip hop, nel 1982.I Kraftwerk gli regalano una loro vecchia tastiera, mentre il produttore Arthur Baker ed il tastierista John Robie, una “beat-box” elettronica, due ritrovati tecnologici che, nelle mani di Bambaataa, daranno vita all’“electrofunk”, “electroboogie”, ovvero alla ritmica che influenzerà la musica dance di tutto il mondo in modo fondamentale.

::DJ MARKY (Brazil)::
Dj Marky, alias Marco Antonio Silva, è uno di quegli artisti drum‘n’bass che con il loro stile e la loro originalità hanno saputo arricchire il genere di suoni e atmosfere nuove: grazie ad un’intuizione geniale, infatti, Dj Marky è riuscito a fondere le ritmiche drum&bass con i colori e il groove di S.Paolo.Viene “scoperto” da Brian G che, colpito dalla sua tecnica e dal suo modo a dir poco originale di scratchare, lo invita a suonare a Londra dove conquista il rispetto e l’amore dei pesi massimi della scena. Nel 1999 viene unanimemente incoronato miglior nuovo dj dnb dalla critica inglese.Alla bravura tecnica, poi, si accompagna in lui il gusto per un producers unico e sofisticato, capace di sfornare hit di successo come “LK” (una delle tune più amate di tutti i tempi, grazie alla positività che è in grado di sprigionare, quella stessa positività, del resto, che contraddistingue tutto il suo set). Un capitolo a parte meritano i remix di celeberrime canzoni brasiliane che, insieme a “Patife” e “Fernanda Porto”, lo consacrano ambasciatore del Brasilian Sound e monumento del liquid funk.

::ESA::
MC Rappresentativo del panorama hip hop italiano. All'anagrafe Francesco Cellamaro, nasce a Reggio Calabria nel 1973. E' il fratello dei rappers Tormento e Marya ed attualmente risiede a Varese. Cresce apprezzando l'hip hop d'oltreoceano e subendo la contaminazione musicale da parte di gruppi come Eric B & Rakim, Run DMC, Public Enemy e Beastie Boys. Spende i primi anni dell'adolescenza come ballerino di break dance, in un periodo che vede l'hip hop crescere ed affermarsi come una controcorrente culturale. Nel 1991 vengono istituiti gli Otierre (sigla che sta per Originale Trasmissione del Ritmo). Il collettivo è costituito da ballerini, beatmakers, DJs ed MCs: la formazione ufficiale è costituita da Azza, DJ Fede, DJ Irmu, DJ Nitro, DJ Vez, DJ Vigor, Esa (aka El Presidente), Intruso, Limite, Polare (aka Polaroide), Torrido (aka Thor), La Pina. La produzione si rivela prolifica fin dall'inizio: il progetto che incorona gli Otierre come gruppo di punta dell hip hop italiano è "Dalla Sede", uscito nel 1997. Un anno prima viene fondata la Connessione, collettivo in cui avviene la fusione con l'hip hop dell'Europa continentale: le maestranze straniere che vi prendono parte sono Torch, Toni L, Bou e la CNN Crew (con sede a Bruxelles). Nel 1998 nasce la Gente Guasta: Esa e Polare cambiano i nomi rispettivamente in El Presidente e Polaroide. Le collaborazioni sono da subito numerose: Rome Zoo, Fritz Da Cat, DJ Alik, Manifest, DJ Double S, Uomini Di Mare, Next One. Il primo LP realizzato dal duo è "La Grande Truffa Del Rap", seguita da "QVinto Potere". Gli album vengono distribuiti anche nell'Europa continentale e in Germania, Svizzera ed Austria in particolare. Siamo nel 2002: esce "Tutti Gli Uomini Del Presidente", progetto solista autoprodotto e distribuito da Vibrarecords. La peculiarità dell'LP è quella di possedere numerose influenze musicali, dal reggae, alla dancehall, alla musica nera in generale. Nel mese di Settembre El Presidente si occupa della regia del videoclip di "Sei Tu", singolo dei Sottotono (gruppo in cui milita il fratello Tormento). Dopo una prolifica collaborazione con DJ Alik, nel 2004 realizza con Fish (beatmaker ex membro dei Sottotono) ed il vocalist Retnek il singolo "Resta Ancora", che, accompagnato dal videoclip, diventa un piccolo successo estivo. Partecipa quindi alle compilation "Street Flava" redatte dall'emittente radiofonica RIN (Radio Italia Network). Quindi, nel 2006, in occasione della riedizione di Robe grosse, registra, insieme a Fish e alla cantante Kelly Joyce “Mi Porti Su”, cover del successo degli Snap!, “Rhythm is a dancer”. Il 30 Giugno 2006 esce il suo secondo album solista “Tu sei bravo”, su etichetta La Serra, mentre il 25 Novembre 2010 esce il secondo album dei Siamesi Brothers intitolato “La macchina del Funk”. L'album è anticipato dai singoli “1 giorno nuovo” e “La macchina del funk”. Tutte le produzioni dell'album sono affidate a Dj Skizo.

::TWICE::
Ivan C., aka Twice, si avvicina al mondo del breaking nel ’92. Tra amici con la stessa passione fonda i Natural Force di Milano, ed entra poi a far parte del gruppo Next Level, fondato da NextOne (RCS), con membri provenienti da ogni parte del mondo. Gira l’Italia e l’estero, con serate, show, spettacoli teatrali, animazione nelle piazze e workshop. Parte quindi per NYC, dove conosce i veri pionieri di questo stile di danza. Partecipa e organizza diversi Zulu party, occasione di ritrovo per ballare, cantare, dipingere e suonare. Ma con il passare degli anni cresce anche l’interesse per la musica e Twice diventa Dj, proponendo la propria musica in party battle, jam e clubs. Tra le produzioni, dedicate in primo luogo ai B.boys, sfilano pezzi mixati di funk, raregroove ed electro (si vedano “Music for B.boy”, vol. 1-4, “New Sound of Hip Hop”, vol. 1-3, e un volume di pezzi dub e strumentali con scratch dei migliori djs in circolazione).

::THE NIGHTSKINNY::
Beat supersonici, rime taglienti, scratch irresistibili e palchi grezzi dove creatività, innovazione e sperimentazione la fanno da padroni, dove il confronto e la competizione sono il metro attraverso cui stabilire skill e status degli artisti. Momenti invisibili ai più, a coloro che si nutrono di musica attraverso la sola informazione mediatica, ma non estranei a quel mondo e a quegli individui che fanno parte di questo misterioso ordine sociale: l’underground. Con The Nightskinny ci si muove in un mondo sotterraneo, un mondo a parte, che opera secondo codici e regole proprie; ci si muove all’interno di una cultura Hip Hop underground che continua ad esprimersi, noncurante delle chiacchere e delle immagini che caratterizzano le pagine di riviste musicali e dei palinsesti televisivi e radiofonici. Cee Mass parte giovanissimo da Termoli per approdare a Milano, città che è diventata la sua seconda casa, dove ha trovato una “famiglia” artistica piena d’estro e creatività, dove ha stabilito il suo studio, dove è cresciuto professionalmente e culturalmente. Ma è solo con un viaggio a New York che vengono gettate le basi per questo progetto. New York: la culla della cultura Hip Hop, dove i dischi si comprano al chilo e le esperienze si moltiplicano, accrescendo conoscenze, aspettative e sogni, come quelle dei numerosissimi MC che spingono i loro album autoprodotti fuori dai negozi di dischi. Milano / New York: le due città rappresentano il denominatore comune a tutte le sue produzioni, impreziosite dai featuring di leggendari personaggi/gruppi della scena underground statunitense come Vordul Mega (Cannibal Ox) e M.Sayyid e H.Priest ( Antipop Consortium/Air Born Audio) e della scena nostrana quali Dj Lugi, Lord Bean, Mastino, Esa, Tormento, Op'Rott, DJ Mike, Dre Love, TayOne e molti, molti altri.

::TOMMY TUMBLE::
Dj, Promoter ed Event Manager. Si aggira per la città di Milano con vinili, computer e strane caverie, puoi trovarlo mentre attacca manifesti o passa furtivamente pacchetti di flyer colorati. Dopo essere stato resident Dj a Bulk, Pergola/Bomboclat, H2O, Tunnel e Magnolia Parade, lavora attualmente al Leoncavallo, al Bitte e al Queen. La sua musica spazia tra Drum&Bass, Dubset, Moombahton, Kuduro, Uk Bass, Tropical, Carnival, Post Wobble e Nu Disco.

::B2B::
B2b è un'idea Screwloose.Sia individualmente che insieme, suonano regolarmente nei club di tutta la Puglia come il Jubilee Beach, Nice Club, Last Exit, Donky, Divinae Follie,La terrazza (Guendalina), don Giò (Cromie) e Clorosintesi (Clorophilla).Il loro progetto “we want Back2Back” ha lo scopo di riunire molti dei più freschi talenti della scena in uno spirito di amicizia e divertimento, ma anche con un bagaglio di cultura musicale ricercato, tanto necessario in una scena attuale abbastanza piatta.B2b è costituito da giovani e talentuosi dj che, facendo propri gl’influsso di tutti coloro che sono venuti prima di loro e cercando di seguirne le orme, mettono in mostra una visione di musica ricercata, con un sound guidato dalle emozioni e sviluppato dai loro background musicali molto diversi.

::PROMENADE::
Promenade è sempre stato legato con l'organizzazione e promozione di eventi. Da qui la nascita delle serate "Jungle Vibes", che in cinque anni di attività ha portato Promenade a farsi conoscere in tutta Italia come uno dei migliori dj in circolazione, partecipando a svariati festivals, che vanno da Electrowave al Day Off Festival, da Elita fino a Starlight. Dopo aver suonato moltissimo all'estero, tra cui Londra, Praga e Valencia, con l'estate del 2011 arriva la creazione di un nuovo progetto, BNCExpress, una etichetta con la quale Promenade mira a riunire i giovani produttori italiani per creare un sound impeccabile.

BJÖRK: in uscita il 19 giugno "Later with Jools Holland 1995 - 2011", il dvd delle performance dell'artista islandese al celebre programma tv



BJÖRK
LATER WITH JOOLS HOLLAND 1995 – 2011


FORMAT: DVD

RELEASE DATE:  19 GIUGNO 2012

LABEL: ONE LITTLE INDIAN/SELF


Uscirà in tutto il mondo il 18 giugno (in Italia il 19 giugno)  una nuova edizione in formato dvd delle performance di Björk al celebre programma di Jools Holland, con sei nuovi brani realizzati in occasione delle ultime due apparizioni dell’artista islandese al programma

Tracklist:

Hyperballad
Venus As A Boy
Possibly Maybe
Bachelorette
Hunter
Joga
So Broken
Earth Intruders
The Anchor Song
Declare Independence
Crystalline
Thunderbolt
Cosmogony


In attesa dell’uscita del DVD, continuano le uscite dei remix di Biophilia, l’ultimo disco di Björk, con remix realizzati ad opera di 16Bit, Current Value, King Cannibal, Death Grips, El Giuncho, Matthew Herbert, Hudson Mohawke, Alva Nota, These New Puritans.

Otto uscite per celebrare uno dei migliori album dell’incredibile artista islandese. Ogni uscita sarà disponibile (in versione standard e deluxe), in Vinile 12”, CD e digital download. La versione deluxe esce in edizione limitata con un packaging decisamente particolare, descritto come “micro textured mineral papers and embossed foil lettering” disegnato da m/m paris.

Bhiopilia Remix Series

17 Aprile
Crystallin e – Current Value Remix
Solstice – Current Value Remix

30 Aprile
Sacrifice - Death Grips remix
Thunderbolt - Death Grips remix

8 Maggio
Virus - Hudson Mohawke remix
Cosmogony - El Guincho remix

22 Maggio
Hollow - Current Value remix
Thunderbolt - Current Value remix

5 Giugno
Thunderbolt - King Cannibal remix
Dark Matter - Alva Noto remix

19 Giugno
Mutual Core - Matthew Herbert remix
Sacrifice - Matthew Herbert remix
Virus - Matthew Herbert remix

3 Luglio
Mutual Core - 16 Bit remix
Hollow - 16 Bit remix


________
________

Una striscia di Terra Feconda, Auditorium Parco della Musica di Roma, 1-5 giugno

 FESTIVAL FRANCO-ITALIANO DI JAZZ E MUSICHE IMPROVVISATE
“Una Striscia di Terra Feconda” XV Edizione


Roma - Auditorium Parco della Musica, Teatro Studio 1- 5 giugno 2012
direzione artistica Armand Meignan e Paolo Damiani

in collaborazione con
Ministero Beni e Attività Culturali, Ministero della Cultura Francese,
Ass. Teatro Dell'Ascolto, Afijma, Fondazione Nuovi Mecenati, CNV (Centre national de la chanson, des varietés et du jazz), SACEM, Jazzmigration, SIAE



Cinque concerti in prima assoluta, tre prime italiane, i nomi di punta del panorama jazz contemporaneo e giovani talenti in ascesa della scena nazionale e francese: per la sua quindicesima edizione, Una striscia di terra feconda, il festival franco-italiano dedicato al jazz e alle musiche improvvisate, torna all’Auditorium Parco della Musica e conferma la sua vocazione di festival originale e innovativo. Diretto da Paolo Damiani e Armand Meignan, il festival promuove scambi e incontri inediti tra musicisti italiani e francesi: cinque serate di produzioni originali che vedranno insieme grandi protagonisti del jazz europeo come Riccardo del Fra e Alessandro Patarnesi, Baptiste Trotignon e Danilo Rea, Chiara Caselli e Rita Marcotulli, Roberto Gatto con Emmanuel Bex, Louis Sclavis Atlas Trio, Magik Malik e Matthieu Chazarenc, Stefano Benni in un nuovo spettacolo su Raymond Queneau, accompagnato da Nguyên Lê, Régis Huby e Paolo Damiani. Per la prima volta in Italia una delle rivelazioni del jazz d’oltralpe, il trio di fiati Journal Intime in un omaggio a Jimi Hendrix, e poi il fisarmonicista di Nougaro Daniel Mille, e ancora l’eccezionale incontro dei più brillanti allievi dei Dipartimenti jazz e musiche improvvisate del CNSMD di Parigi e del Conservatorio di Santa Cecilia di Roma.

_____________________________________
v.le P. De Coubertin, 30 – Roma 
_____________________________________

lunedì 28 maggio 2012

YOUNG'N TOWN FESTIVAL: 21/24 Giugno 2012, ad Albino (BG)

Young n'Town giunge quest’anno alla sua nona edizione.
Negli anni ha saputo porsi sempre di più come realtà e manifestazione giovanile all’interno delle offerte sul territorio bergamasco. Grazie all’esperienza maturata nel corso degli anni, Young n'Town è ormai diventato uno dei festival più importanti della provincia, forte di una proposta artistica ricercata, trasversale e di qualità.
Nelle passate edizioni si sono alternate alcune delle band più importanti della penisola.
Hanno suonato sul nostro palco: ARPIONI, ASSALTI FRONTALI, BANDA BASSOTTI, BUD SPENCER BLUES EXPLOSION, CALIBRO 35, FIGLI DI MADRE IGNOTA, FRATELLI CALAFURIA, GOODFELLAS, MARCO DI MAGGIO CONNECTION, MELLOW MOOD, PETER PUNK, QUINTORIGO, SKALLADIN (Svizzera), TERRAKOTA (Portogallo)…

PROGRAMMAZIONE

Giovedì 21 Giugno
a partire dalle 20:00

TRASHgressivo Night
dj set ilBento, Luke P e Sidney Kattsaw Guysnoi
Noi amiamo ballare, noi amiamo saltare, noi amiamo gli anni 90, il trash, la musica energica, progressiva. Noi siamo TRASHgressivi!!!!!
Hai sempre sognato l’occasione per indossare un vestito di carne come lady Gaga???
Hai un capo d’abbigliamento nel guardaroba da anni e continui a dire… si l’ho comprato perchè so che capiterà l’occasione di indossarlo…
TRASHgressivo è l’occasione!!!!
L’idea è un party dove ti liberi dai pregiudizi di chi ti sta intorno.. dove ti puoi imparruccare, glitterare, truccare, vestire tutto giallo o con un abito militare…
devi solo trasgredire la tua quotidianità, il tuo ritmo imposto…
è una festa dove ti puoi lasciare andare…
la selezione musicale è una selezione movimentata, che viene da un periodo di boom economico e di progresso in vari campi, da un periodo di sperimentazione e di libertà di pensiero…
e questo da te vogliamo! sperimentazione e libertà di pensiero…
ti guardi allo specchio e vedi hulk? sei dei nostri!
ti guardi allo specchio e vedi una principessa? sei di nostri!


Venerdì 22 Giugno
a partire dalle 21.30

MOTEL CONNECTION DJ SET PISTI & PIERFUNK
+ VERBAL

Motel Connection
Re-connection. In un’ottica di costante ricerca di nuove modalità per vivere e diffondere musica, Motel Connection si propone in una nuova formula di sperimentazione creativa.
Pisti e Pierfunk danno vita ad un live djset, che è un vero e proprio laboratorio di ricerca per la preparazione del loro nuovo album. Il sound carico, penetrante e distintivo
dei Motel Connection recupera le radici musicali del progetto e si apre a nuove atmosfere internazionali alternative che caratterizzeranno la nuova produzione del gruppo, attesa per il 2013.

Verbal
Contamina math-rock e funk, post-rock cinematico e rumorismi. Vive di poliritmie e sovrapposizioni. E' un quadro di Escher, un intestino di gomma e metallo, il parcheggio di un centro commerciale. E' il battito del tuo cuore in scompenso. Dentro la metropoli in cui ti sei perduto.
Due chitarre, un basso, batteria e tastiere che formano un mosaico di influenze e rimandi vissuti con piglio vitaminico e squarci di evocazione palpitante. Un suono che va oltre la musica ed usa le lingue come cose, privando le parole del loro significato. Per raccontare l'ipertesa afasia moderna con l'urlo ritmico-elettrico di un animale sonoro di 350 kg (strumentazione esclusa).



Sabato 23 Giugno
a partire dalle ore 21.30

RAPHAL & EAZY SKANKERS + CORNOLTIS

Raphael & Eazy Skankers
Il viaggio musicale di Raphael Emmanuel Nkereuwem (nato a Savona nel 1986 da padre nigeriano e madre italiana) inizia nel 2002 quando con l'amico e bassista Andrea Bottaro fonda la reggae band EAZY SKANKERS. Con una formazione di sei elementi ed un sound a metà tra roots reggae ed il reggae moderno, Raphael & Eazy Skankers intraprendono da subito un’intensa attività live, sia come headliner che come gruppo spalla. Nel 2004 partecipano al Rototom Sunsplash esibendosi sul palco dell’area Showcase, mentre l’anno seguente, in seguito alla vittoria nell’European Reggae Contest, si aggiudicano l’esibizione sul palco principale del festival, nella serata che vede come ospiti i Black Uhuru.. Nel 2006 la band vince il contest per l’Arezzo Wave Love Festival, esibendosi sul main stage, nello stadio comunale di Arezzo, assieme ad artisti del calibro di Sinéad O’Connor, Giuliano Palma & The Bluebeaters, Gogol Bordello e Babazula. nel 2008 la band si reca a Kingston, capitale della Giamaica, per la registrazione del primo album: “To The FoundationIl 2011 si apre con la pubblicazione su vinile di  "Good Old vibes " , singolo di Raphael per l'etichetta inglese Peckings Studio One, sul lato B di Christopher Ellis (figlio del grande Alton).

Cornoltis
Cornoltis sono un gruppo di tre ragazzi uniti dalla voglia di far musica. Canzoni attuali, mai banali, che parlano di quotidianità e di sentimenti. Hanno all’attivo un buon numero di concerti, durante i quali si divertono e fanno divertire.

Bergamoreggae
Associazione culturale costituita per promuovere la Musica Jamaicana formalmente costituita nel 2008, a livello informale operano nel tessuto culturale della provincia dal 2001.
Negli ultimi quattro anni BergamoReggae ha organizzato serate, concerti e Dj set di livello (oltre 350 performance www.bergamoreggae.org/bgr/eventi/), proponendo le proprie serate in locali, feste, centri sociali e club della provincia; ha inoltre collaborato con artisti internazionali emergenti e con realtà consolidate diventando così un punto di riferimento in Lombardia e nella scena underground di tutta Italia. I “Sound System” (ovvero i gruppi di Dj) che ne fanno parte suonano regolarmente in altre città, in festival internazionali come il Rototom Sunsplash e persino all’estero (Londra, Lugano, Barcellona, Bilbao, Valencia, Friburgo, Linz, Dublino).
www.bergamoreggae.org

Dalle 14.30 si esibiranno sul palco giovani band emergenti

Domenica 24 Giugno
a partire dalle ore 21.30

IL PAN DEL DIAVOLO
+ Fletcher

Il Pan Del Diavolo

Il Pan del Diavolo, gruppo musicale composto da Alessandro Alosi (voce, chitarra e grancassa) e Gianluca Bartolo (chitarra a 12 corde), nascono a Palermo nel 2006. Il loro nome è preso dal poco conosciuto proverbio “il pan del diavolo è sempre avvelenato”, massima che, a detta del duo, racchiude la maledizione blues e che per questo è stata scelta a manifesto di una creazione musicale che si inserisce fra il folk, il rock e il country. Nel 2008 vincono il concorso Italia Wave Sicilia e dopo il primo Ep omonimo iniziano un tour di 80 concerti che permette loro di farsi conoscere su scala nazionale.
Da qui una serie di successi: il 15 Gennaio 2010 esce il primo Lp “Sono all’Osso”, per La Tempesta Dischi, che si aggiudica ottime recensioni (5 stelle per RollingStone e disco del mese per Buscadero) e diventa finalista del Premio Tenco nella sezione “migliore opera prima”. Seguono più di duecento concerti e l’intenso lavoro al secondo Lp, uscito agli inizi di Aprile, sempre per La Tempesta. “Piombo, Polvere e Carbone”, questo il nome dell’album, conferma la linea melodica del gruppo, pur caratterizzandosi per la presenza di toni più cupi e di un’ispirazione maggiormente introspettiva, che dall’universale si sposta verso il particolare. Un viaggio potentissimo, imbevuto di onirismo e maledizioni, psichedelia e rhythm and blues. Il disco è prodotto da Il Pan del Diavolo e Fabio Rizzo, mixato da JD Foster (nel suo curriculum tra gli altri spicca la collaborazione con Calexico) e alla registrazione hanno partecipato anche Nicola Manzan (Bologna Violenta), Ufo (Zen Circus), Antonio Gramentieri e Diego Sapignoli (Sacricuori, Hugo Race). Ormai seguiti da un pubblico affezionato, Il Pan del Diavolo si sono guadagnati un posto di tutto rispetto sulla scena indipendente italiana.

Fletcher
I Fletcher sono Andrea Manzoni alla chitarra e alla voce e Daniele Milesi alla batteria. Il duo nasce quasi per caso a inizio 2011, dopo varie sessions in sala prove. Brani originali, cantati in lingua inglese, caratterizzati da un suono potente d’attitudine grunge rock, con carattere e anima blues. Iniziano subito i concerti che li portano ad aprire live di band come Nena and the Superyeahs, The Grooming, The Last Fight, Lonewolff, Very Short Shorts ecc.
A Febbraio 2012 esce il primo e omonimo EP della band.
Dalle 14.30 si esibiranno sul palco giovani band emergenti


___________________________________
YOUNG’N TOWN FESTIVAL
21/24 Giugno 2012
IX edizione
Piazzale Divertimenti
Albino, Bergamo
Ingresso gratuito

Info:
festival.young.n.town@gmail.com
340.1184040 | 338.4211976
___________________________________

domenica 27 maggio 2012

BUD SPENCER BLUES EXPLOSION: SI AGGIUNGONO ALTRE DATE AL TOUR ESTIVO!

E’ di non più di 10 giorni fa l'annuncio di un nuovo, lungo e corposo tour estivo dei Bud Spencer Blues Explosion, ma l'italia non sembra averne abbastanza dei suoni profondamente Blues, dell'attitudine Rock e di quella perfetta miscela di emotività e tecnica che da sempre contraddistingue i Bud Spencer Blues Explosion.
La tournè si arricchisce infatti altre 5 date: Cerveteri, Pisa, Terni, Cagliari, Perugia
 
Ecco le date:
01 Giugno Treviso, Home Bar
08 Giugno Sabbioneta (MN), Sabbioneta Festival
09 Giugno Legnago (VR), Sound Vito
13 Giugno Rio Saliceto (RE), Riomania
15 Giugno Bovezzo (BS), Rockparty
16 Giugno Saluzzo (CN), C¹è Fermento Blues Festival
18 Giugno Cerveteri, Etruria Eco Festival NUOVA DATA
20 Giugno Bologna, Piazza Verdi
21 Giugno Pisa, Two Beaches NUOVA DATA
22 Giugno Trebaseleghe (PD), Happybeerday
26 Giugno Roma, Super Santo¹s
29 Giugno Carignano (PR), Beer and Farm
30 Giugno Coredo (TN), Le 7 Chiavi
07 Luglio Terni, Ephebia Festival NUOVA DATA
10 Luglio Vigevano, 10 Giorni Suonati con Wolfmother
13 Luglio Nonantola (MO), Festa Democratica
14 Luglio Serramanna (CA) Frades Festival NUOVA DATA
20 Luglio Bergamo, Bergamo Blues Festival
21 Luglio Conegliano Veneto (TV), Vicky Festival
26 Luglio San Benedetto del Tronto, Maremoto
27 Luglio Milano, Circolo Magnolia + I Cani
29 Luglio Trasimeno Blues NUOVA DATA




_________________________________ 
_________________________________

giovedì 24 maggio 2012

The Vickers all'Indie Music Week di Dublino!

L'ultimo anno dei Vickers può essere definito come l'anno della consacrazione all'estero della band che ha visto negli ultimi dodici mesi crescere esponenzialmente nei propri confronti l'interesse proveniente da oltre confine.
Dallo scorso ottobre quando CMJ Music Marathon li ha collocati sulla propria homepage del sito dedicando loro anche una presentazione, si sono moltiplicati i contatti. Inoltre, i quattro ragazzi, dall'inizio dell'anno hanno già fatto un tour in Francia e due in UK dai quali è stato tratto il video report che trovate a questo link: http://www.youtube.com/watch?v=i-75qD-ZvBg

Fine For Now, ultimo lavoro della band, conquista quindi una giusta dimensione internazionale a cui ben si adattano i Vickers.

Confermando questo apprezzamento, questa volta è la Indie Music Week che li vuole nella propria lineup! La Indie Music Week è un festival internazionale, gemello della Indie Music Week Canadese, che si tiene ogni anno nel cuore di Dublino per quattro giorni in cui gli showcase delle band sono monitorati e valutati da addetti dell'industria musicale. I Vickers durante la indie week avranno tre eventi che si terranno nelle serate di Mercoledì 30 Maggio al The Mezz, Giovedì 31 Maggio al Sweeney's Mongrel per poi ritornare Venerdì 1 Giugno al The Mezz, main location del festival.

Mentre aspettiamo nuovo materiale proveniente dall'Eire, ecco qui il link del video report del tour dei Vickers in UK: http://www.youtube.com/watch?v=i-75qD-ZvBg

 
_______________________________
Qui i siti della band e del festival:
http://www.indieweek.com
http://www.thevickers.eu
_______________________________

mercoledì 23 maggio 2012

COLAPESCE: Tour FNAC, STRACULT e "LA VOCE DEL PADRONE" dal vivo a Roma

E' iniziato martedì 22 Maggio, il tour acustico che porterà Colapesce nelle FNAC di Milano, Torino, Verona e Napoli: un'occasione unica per vedere il cantautore siciliano  e ascoltare le sue canzoni rivedute e corrette in chiave più intima e diversa.Ad accompagnare Lorenzo Urciullo ci sarà Giacomo Fiorenza, già produttore di “Un Meraviglioso Declino” e fondatore, con Emiliano Colasanti, di 42 Records.

Ogni appuntamento sarà introdotto da una chiacchierata con un giornalista.

Queste le date:
Milano martedì 22, ore 18 (Via Torino, 45)
Torino mercoledì 23, ore 18 (Festa per il decennale Fnac, via Roma, 56)
Verona giovedì 24, ore 18 (Via Cappello, 34)
Napoli venerdì 25, ore 18 (Via Luca Giordano, 59)

Le novità non finiscono qui: Lorenzo, con il polistrumentista Vincent Migliorisi (membro della band live di Colapesce), prenderà parte ad alcune puntate di Stracult, il popolare show della seconda serata di Rai Due scritto e condotto dal creatore di Blob, Marco Giusti, con Paolo Ruffini, e dedicato al cinema di Serie B in tutte le sue forme.Nelle puntate di Lunedì 28 Maggio e Lunedì 4 Giugno, Colapesce reinterpreterà a suo modo alcuni temi classici tratte da colonne sonore del cinema italiano ed internazionale.Dalla “Ballata di Fantozzi”, a “Hippie Siciliani” (brano portato al successo dal duo comico siciliano Franco e Ciccio) passando per brani composti da autentici monumenti del nostro cinema come Franco Micalizzi e altri.

Terminata con un trionfale concerto all'Auditorium Parco della Musica di Roma, in compagnia di Mauro Ermanno Giovanardi in veste di ospite speciale, la prima parte della tourneé di “Un Meraviglioso Declino”. A breve saranno annunciate le date del tour estivo, in partenza a fine giugno 2012 e organizzato sempre da DNA Concerti.

Per ora si conoscono solo due appuntamenti: quello del 5 Luglio, a Bologna, all'interno della manifestazione Bolognetti On The Rocks e la data, specialissima, del 7 Luglio a Roma dove, nel corso della prima edizione dell'ARRIVERANNO PRESTO FESTIVAL (il festival di 42 Records con: I Cani, Criminal Jokers, Mamavegas, I Quartieri e Strueia), Colapesce porterà dal vivo, in data unica, il tributo integrale a “La Voce del Padrone”, l'album capolavoro di Franco Battiato. Un sentitissimo omaggio a uno dei musicisti più importanti del nostro panorama e un tributo tutto siciliano per un grande siciliano.

I biglietti per l'Arriveranno Presto Festival, al costo di 10 € più prevendita, sono già disponibili online sul circuito Green Ticket: qui

martedì 22 maggio 2012

LOW FREQUENCY CLUB e BLACK LIPS: Sabato e Domenica al Vinile 45 di Brescia

Doppio, imperdibile, appuntamento questa settimana al Vinile 45!

Sabato i LOW FREQUENCY CLUB, Sabato, al Vinile 45 di Brescia, per presentare il loro terzo album, “Mission”! e Domenica si festeggiano i primi due anni di vita del locale nientemeno che con il concerto dei BLACK LIPS che finalmente torna in Italia. L'indie band più pazza del mondo, rivelazione della scena garage rock americana, presenta l'ultimo attesissimo album "Arabian Mountain".
Una serata all'insegna del "flower-punk" dove tutto sarà possibile...


LOW FREQUENCY CLUB
+ Franz Deejay & Disco Not Disco Dj Set

INGRESSO riservato ai tesserati Arci
con un contributo di 5 EURO

--------------------------

DOMENICA 27 MAGGIO
BLACK LIPS
+ Gringo Star
+ Wearethegang Dj Set

INGRESSO APERTO anche ai NON tesserati Arci
con un contributo di 15 EURO.
Apertura cancelli ore 21:00

21:30 Gringo Star (US)
22:30 BLACK LIPS (US)
23:30 Wearethegang Dj Set



I LOW FREQUENCY CLUB, Sabato, al Vinile 45 di Brescia, per presentare il loro terzo album, “Mission”! Dopo “Low Frequency Club” e “West Coast”, il nuovo lavoro, nato, contrariamente a quanto accade di solito, dalle immagini che i LFC avevano in mente invece che da un insieme di note, presenta atmosfere più cupe ed evocative, pur mantenendo intatte le melodie caratteristiche della band. Preparatevi per un viaggio verso mondi interiori che non pensavate potessero esistere. 


LOW FREQUENCY CLUB
I Low Frequency Club nascono nella primavera del 2006 e si contraddistinguono immediatamente per il loro sound ricco, potente e carico di groove. La band, formata da Giorgi (basso, sampler e cori), Bonito (batteria e sampler) e Yoky (voce, chitarra e tastiere), affonda le sue radici nei classici del funk ma si spinge verso suoni atmosfere electro di matrice DFA con molti accenni alla scena elettronica americana e francese.

Dopo il primo demo e un’intensa stagione di concerti, i LFC presentano l’EP “Emotional Phunk” (12/2006 – Polka Dots) dove la componente funk è ancora preponderante ma i primi innesti elettronici cominciano a farsi sentire.

La svolta arriva con il primo album ufficiale, “Low Frequency Club” (03/2008 – Polka Dots), in cui l’elettronica diventa preponderante. Prodotto da Marco Caldera, coadiuvato da Simone Piccinelli in fase preproduttiva, l’album esce supportato dal video del singolo “The F.Lorenz Lost Dance” con un ottima risposta di critica e pubblico. Questo li porta a suonare un gran numero di concerti in tutta Italia suonando tra gli altri insieme a gruppi come Squarepusher, Meg, zZz, Tunng e Atari.

Nel marzo 2009 esce “Girlfriend Is Better” (03/2009 – Polka Dots), release digitale che contiene tre brani. “Girlfriend is Better”, cover del celeberrimo brano dei Talkin’Heads, un remix firmato NeWavExplorers (a.k.a Mario Conte, già al lavoro con Meg, Atari e molti altri) e “The Box”, la sigla dell’omonimo programma radiofonico di Radio Popolare Network, che lo speaker Tommaso Toma ha chiesto loro di realizzare appositamente. Il tutto è accompagnato dall’esilarante video di “Girlfriend is Better” che entra in rotazione su All Music, MTV Brand New e Qoob Tv e riscuote un grande successo sul web, permettendo alla band di concludere la stagione al meglio a suon di concerti (da ricordare l’ultimo alla Magnolia Parade 2009) prima di lanciarsi nella realizzazione del nuovo full-lenght album.

Il 2010 si apre con l’inizio della collaborazione dei Low Frequency Club con Foolica Records, che vede la pubblicazione in primavera del singolo “Johnny Come Home”, cover del celebre brano dei Fine Young Cannibals a cui si aggiunge la sofisticata “Pools”, primo dei brani inediti a vedere la luce, e due remix della stessa, ad opera di :Kinema: (Uk) e L.A.S.E.R. (Ita).

Prodotto da Mario Conte, registrato e mixato dallo stesso Conte e da Marco Caldera, il singolo è solo l’anteprima del nuovo disco a firma Low Frequency Club, “West Coast” , che esce nel 2010, sempre per Foolica e sempre con lo stesso team produttivo.

Ma il lavoro in studio non si ferma e nell’Aprile 2012 esce anche il terzo album, “Mission”, su Foolica Records/Audioglobe. Nelle otto tracce di cui è composto il disco, che viene presentato ufficialmente proprio questa sera al Vinile 45, le atmosfere si fanno più cupe ed evocative, le sonorità più anni 90 e i ritmi sincopati, talvolta rarefatti, ma senza perdere il groove e le melodie che hanno sempre caratterizzato le produzioni dei Low Frequency Club. “Mission” è nato, contrariamente a quanto accade normalmente, dalle immagini che i LFC avevano in mente invece che da un insieme di note.

Prodotto da Marco Caldera e dagli stessi Low Frequency Club è stato registrato e mixato dallo stesso Marco Caldera e da Lorenzo Caperchi tra il Basement dei LFC e il Kitchen Studio di Missaglia. Il mastering è opera di Giovanni Versari.


A seguire Franz Deejay & Disco not Disco
new wave/elettronica/psichedelia

///////////////////////////////

In occasione dell'anniversario dei suoi primi due anni di attività, una serata evento aperta anche ai NON TESSERATI ARCI.
Sul palco del Vinile 45 saliranno infatti niente meno che i BLACK LIPS, la storica band americana diventata famosa in tutto il mondo per i suoi live: esibizioni folli, allucinanti, capaci d’infiammare il pubblico tra fuochi d’artificio, nudità e garage rock.
La serata organizzata in collaborazione con la crew di Dj bergamaschi WEARETHEGANG ha l'obiettivo di fare conoscere lo spazio associativo ad un pubblico sempre più ampio.


BLACK LIPS
I Black Lips si incontrano nel 2000 ad Atlanta. La formazione consiste in Cole Alexander (chitarra, voce e armonica), Ben Eberbaugh (chitarra), Jared Swilley (basso) e Joe Bradley (batteria). Il primo album omonimo deve essere inizialmente realizzato nel 2002, ma prima della sua uscita e a pochi giorni dall’inizio del tour, Ederbaugh rimane ucciso in un incidente stradale. La band, nonostante il lutto per la perdita dell’amico, decide comunque di proseguire e, nel 2003, pubblica ufficialmente “Black Lips!” con una dedica speciale allo stesso Ederbaugh. A questo punto i tre rimasti chiamano Jack Hines come sostituto e con lui pubblicano “We Did not Know the Forest Spirit made the Flowers Grow” nel 2004. Il disco, completamente autoprodotto, si mantiene sui binari dell’esordio, un garage punk vintage che la band definisce “Flower punk”. Hines abbandona la band per mettere su famiglia e viene sostituito da Ian Saint Pé che si accasa nei Black Lips in pianta stabile. Tra il 2006 e il 2007 i Black Lips finiscono sulle pagine di Rolling Stone e del New York Times grazie alle performance live all’insegna di fuochi d’artificio, nudità, vomito e addirittura, si dice, galline in libertà sul palco: al South by Southwest del 2007 i Black Lips infiammano il festival con più di dodici concerti nel giro di tre giorni. Il 2005 è l’anno di “Let it Bloom”, terzo album d’inediti, primo e ultimo con la label indipendente In The Red Records. Con il passaggio alla Vice Records e forti della nomea di band live più allucinante del pianeta, i Black Lips licenziano nel 2007 il loro primo disco dal vivo intitolato “Los Valientes del Mundo Nuevo”, registrato in una bettola di Tijuana, in Mexico, e definito da Saint Pé come “assolutamente folle”. Al live segue poi la quarta fatica in studio, “Good Bad not Evil”, pubblicato sempre nel 2007, con cui I Black Lips fanno il loro esordio televisivo su scala nazionale al “Late Night with Conan O'Brien”. La band a questo punto ha una fama ben consolidata e una fan base particolarmente legata ai quattro di Atlanta. Nel 2009, durante il tour in India, rischiano l’arresto per “atti omosessuali” dopo un bacio sul palco tra Alexander e Saint Pé. Rientrati in patria danno alle stampe il quinto album in studio, “200 Million Thousand” : il tour a supporto del disco vede la band impegnata in 122 date tra Europa e Stati Uniti. Da qui devono passare tre anni prima di rivedere i Black Lips in studio. Questa volta però, ad accompagnare i quattro, c’è il produttore Mark Ronson, chiamato per dare forma al nuovo lavoro. “Arabia Mountain” esce a giugno 2011 e segna una piccola svolta nella discografia della band: meno punk e più pop per suoni più curati e ripuliti. Ronson rivelerà poi di essere stato molto vicino alla morte durante le sessioni di registrazione di “Arabia Mountain” a causa di un’intossicazione alimentare dovuta a del pesce crudo avariato mangiato presso un ristorante giapponese vicino allo studio di registrazione, a quanto pare per entrare meglio nello spirito di “Raw Meat”, uno dei sedici pezzi inclusi nella tracklist finale del disco.

GRINGO STAR
Emerso dalla scena indipendente di Atlanta, il quartetto Gringo Star arriva al suo secondo lavoro dopo l’ottimo debutto con “All Y’all”. Intitolato “Count Yer Lucky Stars”, il nuovo disco contiene undici brani di quel Pop perfetto che ti si appiccica addosso sin dal primo ascolto. Basta una volta soltanto che non riuscirete più a staccarvene. Ricco di energia e prodotto dal bravissimo Ben H. Allen (già al lavoro con Gnarls Barkley, Deerhunter e Animal Collective), l’album è il frutto dell’influsso che il rock’n’roll ha avuto verso questi quattro ragazzi polistrumentisti. Esplosivi ed elettrici, i Gringo Star hanno trovato la formula magica in grado di far convivere l’etica punk rock con l’Americana degli anni ’50. Il tutto con una buona dose di psychedelia. Se ci venissero chiesti dei paragoni, più The Yardbirds e The Kinks che The Beatles.

WEARETHEGANG
We Are The Gang è sudore, rock'n'roll, limoni duri sul divanetto, pogo, long island e risate sguaiate. E quando alzi le mani urlando a gran voce Bad Kids, è già finita la serata. Perché qui il tempo passa veloce come lo shake di quella tizia tanto carina, si fa alcolico come il pavimento del locale ed annebbiato come la saletta, acido come i suoni spinti da Pigro e lurido come il cesso degli uomini. E’ battaglia, giù al club. Tamarri rimbalzati, selezione di dischi impareggiabile e direzio ne artistica top. God bless the gang!



__________________________

VINILE 45
via del Serpente, 45
zona Ind. Fornaci, Brescia
INFO: 335/5350615 
www.vinile45.com
__________________________

domenica 20 maggio 2012

CRIMINAL JOKERS: Bestie è il nuovo album in uscita a Settembre per 42 Records

La band lo racconta così:

1. Perché un disco in italiano, ora?
Non ha senso spiegare il perché di questa scelta, le canzoni si cantano e non si spiegano. Ormai spiegarsi vuol dire sempre di più giustificarsi, e il nostro lavoro non deve essere giustificato. L’italiano è la nostra lingua ed è stato divertentissimo usarla.

2. Cosa vuol dire “Bestie”?
Il disco parla di bestie, tutto qua. Non di persone e neanche di storie, solo bestie. Anzi: solo storie di bestie. E' una condizione in cui ci mettiamo noi e i protagonisti delle nostre canzoni.

3. Perché 42 Records?
Proprio perché siamo bestie. E come le bestie ci siamo scelti e annusati. O annusati e poi scelti. Insomma: ora siamo qui, e siamo pronti.


Dopo due anni molto intensi vissuti su e giù dal palco, a suonare, sudare, spaccare gli strumenti (anche con Nada e in veste di Pan Del Diavolo Band), i Criminal Jokers si apprestano a tornare con un nuovo disco. Il primo in italiano.

“Bestie” uscirà a settembre per 42 Records, con distribuzione Audioglobe, e rappresenta un deciso cambio di passo: etichetta nuova, formazione nuova e nuova lingua.
L'album è stato prodotto dallo stesso Francesco Motta (autore, arrangiatore, voce e batteria del gruppo) con Manuele “Max Stirner” Fusaroli al NHQ di Ferrara e registrato al “White Rabbit Hole studio “ di Ponsano (Volterra).

Sarà presentato in anteprima il 7 luglio 2012 a Roma, nel corso dell'Arriveranno Presto Festival (negli spazi di Super Santo's/San Lorenzo Estate), la festa di 42 Records, e il 13 luglio a Bologna nella serata 42 all'interno di Label It, il nuovo festival dedicato alle etichette indipendenti italiane.
Saranno gli unici due appuntamenti live per la band prima del tour (organizzato da Locusta Booking) che dopo l'uscita dell'album li porterà in giro in tutta l'Italia.




"John Ferrara & Betty Karpoff", il nuovo videoclip dei Van Houtens

Eclettici e scanzonati, educatamente bizzarri, i piemontesi Van Houtens sono una delle migliori espressioni pop indipendente italiano. Dopo aver scomodato persino McDonald's che ha voluto la loro "(It's a) Beautiful Day" come jingle per la pubblicità di un panino, il duo italo-inglese capitanato da Alan Ramon e sua sorella Karen si appresta a tornare sulle scene con un nuovissimo album in uscita venerdì 25 Maggio e intitolato semplicemente "Flop!", prodotto da Face Like A Frog con distribuzione Venus.

L'antipasto non è da meno, perché la band ha da poco rilasciato il primo singolo/videoclip in collaborazione con la promettente film-maker Manuela Giammello, classe 1981. La canzone si intitola "John Ferrara & Betty Karpoff", una hit freschissima da gustare come un ghiacciolo al limone abbassando lo sguardo di una manciata di centimetri.

Guarda il video: qui
 
 
 

Piatcions nel roster di Sterling Songs (UK)

I Piatcions hanno appena firmato un contratto editoriale worldwide per Sterling Songs.
La publishing company - con sede a Glasgow - fa capo a Joe Foster, già co-fondatore di Creation Records e Poptones, produttore fra gli altri per My Bloody Valentine e Jesus & Mary Chain, nonchè componente di Television Personalities e Biff Bang Pow!.
Fanno già parte del catalogo di Sterling Songs bands come Dead Skeletones, Asteroid #4, The Telescopes, Rosco (ex-Spacemen 3), Koolaid Electric Company, Anteloids.





______________________________
Joe Foster on Discogs:
www.discogs.com

Piatcions
www.piatcions.org
www.facebook.com/piatcions
______________________________

Playlist: The Kills - Last day of magic




___________________________
The Kills: www.thekills.tv
___________________________

sabato 19 maggio 2012

Recensione Colapesce - Un meraviglioso declino

42Records - 2012

Basterebbe il paio di parole utilizzato per titolare il primo lavoro solista di Lorenzo Arciullo a far esplodere un immaginario capace di catturare la realtà e tradurla in magia dalla luce ombrosa, ma in tempi di governi tecnici i sognatori non badano a spese e questo giovane, in arte Colapesce, distilla a tale scopo il sopracitato ossimoro perfetto in tredici pezzi-gioiello idonei a discorrere con la nostra anima.
Le grandi manovre dei subconsci, raziocini ed epidermidi private, d'altronde, sono il motore immobile della poetica di Arciullo, eppure qui non abbiamo bisturi affilati pronti ad affondare dentro di noi, bensì parole soffici disposte a mutare a seconda dell'animo incontrato.

Quello di Colapesce, non certo estraneo alla scena (vedi il ben avviato progetto// Albanopower o gli estemporanei Santiago), infatti, è un disco fatto di sensazioni, sopravvivenza ai minimi storici e pura bellezza estatica in cui ogni aspetto è fondamentale e collocato con commuovente cura materna. Un lavoro fatto di parole, musica, magia e nulla più, la cui validità si concretizza mediante il calore umano di chi ne ha le redini e si espande fino a sublimare il circondario di soavi immagini e profumi post idealisti. Ma non è l'edulcorazione a vestire d'incanto la realtà ma, al contrario, i suoi aspetti  più crudi, i quali vengono nobilitati attraverso le strutture dei componimenti fino a sentire il desiderio di tenerti per mano e condurti in punta di piedi lungo il candore dello scadimento quotidiano.

Tramite la “semplice” forma canzone, quel tanto violentato uso del basilare strofa-ritornello-strofa, vengono soffiati, al ritmo di battiti del cuore, respiri e sudore, piccoli tasselli / mondi a sé atti a costruire nell'insieme uno scenario definito quanto libero di interpretazioni.

E sono davvero incalcolabili i microcosmi su cui si regge il disco di questo artigiano siciliano, sfiorateli a piacimento e, tra questi arrangiamenti maniacalmente costruiti, timbri incisivamente pacati e variazioni lievi quanto fondamentali, ne scoprirete ulteriori fino a diventarne famelicamente dipendenti.

Colapesce, cullandoci con non pochi scossoni, tra trame indie folk elettroniche, magistrali bilanciamenti di cantautorato moderno e tradizionale, rimandi '60 '70, influenze anglosassoni capaci di non stridere con la sua italianità e lo sguardo posto verso le regole della poesia, riesce, con cristallina ed ipnotica profondità domestica, a disarmarci di tutte le nostre difese e noi staremo al gioco. In questo modo, anche se armoniosamente subissati, emergeranno le nostre vulnerabilità, ma non ne rimarremo intimiditi perché è proprio questa la veste con cui dobbiamo approcciarci per godere dello spleen metropolitano, e fidatevi, se questo è l'aspetto del declino, è davvero meraviglioso come Arciullo dice.





___________________
Colapesce: facebook
___________________

È PARTITO IL BANDO DI ROCKCONTEST 2012!



È PARTITO IL BANDO DI ROCKCONTEST 2012
UN’OPPORTUNITÀ DA NON PERDERE PER LE GIOVANI BAND



E’ partito il bando 2012 del Rock Contest, il più longevo (24.a edizione) e importante concorso nazionale per gruppi emergenti. Sono molti gli artisti e le band che sono oggi in auge e che hanno calcato i palchi del Rock Contest di Controradio, dagli anni ‘80-‘90 (Roy Paci, Bandabardò, Irene Grandi, etc), agli ultimi dieci anni (Offlaga Disco Pax, Samuel Katarro, Denise, The Hacienda).
Lo scorso anno fu lanciato un appello di sostegno all’iniziativa che fu firmato da Subsonica, Irene Grandi, Piero Pelù, Roy Paci, Bandabardò, Cristina Donà, Baustelle, Manuel Agnelli & Afterhours, Verdena, Marlene Kuntz, Casinò Royale, Cisco, 99 Posse, Brunori Sas.
La partecipazione al bando è assolutamente gratuita e sono previsti rimborsi per i gruppi che provengono da fuori Toscana (l’iniziativa si svolge a Firenze). I premi sono finalizzati alla crescita professionale dei gruppi: promozione radiofonica attraverso il circuito Controradio Popolare Network, il web, i concerti in Italia, brani sul cd Rock Contest, giorni di studio di registrazione, promozione stampa (riviste musicali e siti web nazionali), distribuzione digitale dei CD dei gruppi tramite Audioglobe/Orchard, possibilità di produzione del CD d’esordio (Controradio/Audioglobe). Il Rock Contest è sicuramente un trampolino di lancio unico ed efficace per le giovani band italiane.

E’ presente anche quest‘anno il Premio Ernesto De Pascale per la miglior canzone con testo in italiano. Figura di spicco del Rock Contest e storico Presidente di Giuria, è prematuramente scomparso due anni or sono. La scelta verrà effettuata da una giuria (lo scorso anno presieduta da Brunori Sas), sui brani dei 36 gruppi selezionati per la manifestazione.


_____________________________

Per Iscrizioni e Informazioni:
www.rockcontest.it
_____________________________

Monelle Chiti e Sakee Sed su ROLLING STONE

IN ESCLUSIVA SU ROLLING STONE
IL BACKSTAGE DEL VIDEO DI "A.S.M.A LOS ANGELES" DEI SAKEE SED
realizzato da Monelle Chiti


Per celebrare il nuovo disco "A Piedi Nubi" uscito il 18 Maggio per Appropolipo Records e con distribuzione Audioglobe,
Rolling Stone Italia pubblica in esclusiva il video del dietro le quinte del primo singolo dei Sakee Sed "A.S.M.A Los Angeles":


Realizzato da Monelle Chiti, in collaborazione con Thomas Maffi e Marco Ghezzi,
il clip documenta in meno di cinque minuti quanta minuziosa attività e quanto delirio stanno alle spalle di un videoclip in apparenza semplicissimo,
ma che in realtà ha richiesto tre giorni di riprese.

"A.S.M.A Los Angeles", primo singolo e video del nuovo album dei Sakee Sed,
è un concentrato di rock'n'roll e psichedelia allo stato puro

 

QUI IL VIDEO:

venerdì 18 maggio 2012

SAKEE SED: esce oggi "A Piedi Nubi" per Appropolipo Records

Tracklist di "A Piedi Nubi":
01 - A Piedi Nubi
02 - A.S.M.A. Los Angeles
03 - Molecola
04 - Sta Piovendo
05 - Colpo Al Materasso
06 - Tritolo
07 - !Diavolo!
08 - L'Unico Ricordo Di Siel
09 - Megattera
10 - Presto Parto




E' una storia di strumenti che si danno il cambio, nuovi studi ti registrazione tutti fatti di legno ed etichette che nascono per l’occasione.

Howard, il piano che caratterizzò il suono del primo disco “Alle basi della Roncola”, si sentiva stanco e invecchiato di qualche decimo di tono e ha lasciato il posto a Rhodes, suo diretto successore elettrico.
Le chitarre acustiche sono state battute a braccio di ferro dalle elettriche, mentre le spazzolate di batteria si sono trasformate in tronchi di legno sui fusti.

Tutti questi nuovi strumenti si sono poi dati appuntamento al TunnelWoodStudio, lo studio di registrazione interamente di legno che Marco e Gianluca hanno costruito nelle poche pause fra una data e l’altra del lunghissimo tour di “Bacco ep”.

E per un nuovo disco con nuovi strumenti non poteva che esserci anche una nuova etichetta nata appositamente: la Appropolipo Records, fondata dai due Sakee come sigillo per la ripartenza di un percorso che dal 2010 ad oggi ha vissuto una lunga e appagante trance creativa.

Così “A Piedi Nubi” ci fa ritrovare il duo bergamasco alle prese con dieci canzoni che sono un concentrato di rock-soul con improvvise deviazioni psych-pop e incursioni strumentali dai colori cangianti. La formazione ha portato avanti un lavoro di ridefinizione dei suoni che l’ha catapultata da un piccolo saloon del deserto del Kentucky di “Alle basi della Roncola” ad un inedito ed enorme saloon nel deserto italiano, dove miraggi e sogni si confondono nella fantasia degli uomini e della natura.


Un bel passo in avanti rispetto agli esordi, con il duo a dare una forma più complessa eppure più comunicativa ai brani, che dal vivo sapranno farsi valere grazie anche alla nuova formazione live, di cui attualmente fanno parte Marco Carrata, Guido Leidi e Jonathan Locatelli. Le persone giuste per accompagnare due pazzi come i Sakee Sed in nuove scorribande sonore su e giù per lo Stivale.


Ascolta il primo singolo A.S.M.A. Los Angeles:
http://soundcloud.com/sakeesed/a-s-m-a-los-angeles

Guarda il video di A.S.M.A. Los Angeles:
http://youtu.be/L4ltLjs7XnU




Ecco le prime date:
18 Maggio Bergamo Polaresco
24 Maggio Milano Circolo Magnolia -Milano Brucia-
25 Maggio Roma Circolo degli Artisti -KeepOn 100% Live Club Festival-
26 Maggio Brescia Magazzino 47
1 Giugno Bergamo Edonè





____________
Sakee Sed  
____________

NO BRAINO: Sabato 19 Maggio al Vinile 45 di Brescia.

Con tre album all'attivo i NoBraino si sono ritagliati la loro fetta di credibilità nell'ambito del folk rock d'autore. I testi ironici in italiano ed una veste live particolarmente festaiola li rende una band in aria di consacrazione nazionale. Presentano il nuovo cd “DISCO D'ORO”, un concentrato di brani folk rock, spaccati di vita quotidiana conditi di amarezza e ironia.



NO BRAINO
+ Peak Nick Dj Set


INGRESSO riservato ai tesserati Arci 2012
con un contributo di 8 EURO.



Cosa direste sapendo che il bassista in realtà è un Pivot? E che il chitarrista è un'ala, mentre il cantante è una guardia? Ovviamente il batterista, piccoletto, è un playmaker. Proprio così, I NoBraino nascono come squadra di basket nella bassa romagna degli anni Novanta. Una squadretta di quartiere che perde quasi tutte le partite e che la sera si ritrova nei magazzini della palestra dove hanno messo in piedi una piccola sala-prove. Questi sono i NoBraino, un gioco vale l'altro e almeno ci siamo spiegati l'altezza media. Ma il quinto? Lui continua con la pallacanestro, gli va decisamente meglio, ma non per molto.
Il primo lavoro discografico dei NoBraino è del 2006, “The Best of NoBraino”, nato per il canale indie, riscuote un ottimo successo, compreso il premio Imaie 2006 per il miglior album di esordio. Nel 2007 vede la luce “NoBraino Live al Vidia Club”, un live insolito che raccoglie direttamente dal vivo le nuove idee del gruppo con 7 inediti e due personalissime reinterpretazioni di "Morna" di Vinicio Capossela e "Ma che freddo fa" di Nada. Ma sono il 2008 e il 2009 gli anni più importanti per i NoBraino con oltre 200 date all'attivo e la vittoria di premi e riconoscimenti importanti come: DemoRai, Sele D'oro e il premio band rivelazione dell’anno al MArteLive. L’anno successivo si esibiscono su diversi palchi importanti: quello di Repubblica Roma Rock, del dopofestival di Sanremo 2010 in onda su Youdem TV e del Circolo degli Artisti di Roma, dove hanno presentato “La giacca di Ernesto”, il singolo che anticipa di un mese l’uscita del nuovo album, “No Usa! No Uk!”. L’11 e il 12 marzo la band è poi ospite musicale di “Parla Con Me”, la trasmissione di Serena Dandini in onda su RAI TRE. Sempre nel 2010 il brano “L’onesta monarchia di Luigi Filippo” viene incluso nella compilation della “Leva cantautorale degli anni Zero”.  Nel settembre 2011 i NoBraino si aggiudicano il premio speciale MEI “Miglior Tour dell’anno”, al Supersound di Faenza , e il Premio XL La Repubblica “Nuova Musica Italiana”.
Nel novembre 2011 sono poi al Teatro Ariston di Sanremo, ospiti del Premio Tenco, mentre nel 2012 si esibiscono sul palco del Primo Maggio, con una performance energica ed originale che in poche ore spopola sul web. Il live della band va subito online sulla prima pagina di Repubblica.it raggiungendo in meno di 24 ore quasi 40.000 visualizzazioni per poi essere ripresa da Vincenzo Mollica sul Tg1, Blob e da tutto il popolo della rete.
Questo dopo che a marzo è uscito il loro ultimo e quarto lavoro: “Disco d’oro”. L’album è nato dall’incontro della band con Manuele “Max Stirner” Fusaroli, che ne ha curato la produzione artistica, e deve il proprio titolo alla tradizione di storici album monocromatici (White Album dei Beatles, o il Brown Album dei Primus). L’oro diventa così metafora del bene rifugio ma anche parodia del noto premio discografico e si presta a sfondo di un concentrato di brani folk rock che si appoggiano all’imponente timbro vocale del cantante Lorenzo Kruger. Più che canzoni, sono racconti intonati che evidenziano ancor di più il profilo cantautorale del gruppo. L’artista interpreta con voce teatrale semplici spaccati di vita quotidiana conditi di amarezza e ironia.


A seguire:                                       
Peak Nick Dj Set
elettronica / psichedelia / new wave


__________________________
VINILE 45
via del Serpente, 45
zona Ind. Fornaci, Brescia
INFO: 335/5350615
__________________________

BUD SPENCER BLUES EXPLOSION: nuovo video e tour estivo


E’ “Cerco il tuo Soffio” il nuovo video dei Bud Spencer Blues Explosion.

Dopo “Rottami”, “Cerco il tuo Soffio” è il secondo clip estratto da ‘DO IT’: il video è stato realizzato con la regia di Dandaddy durante alcune date del tour: Milano, Torino, Reggio Emilia, Marostica. Le immagini del video sono il risultato della combinazione di scorci del tour e alcuni playback ideati di volta in volta nella città in cui si svolgeva il live.

Il risultato sono delle immagini che raccontano lo spirito e il mondo BSBE così com’è.
 Puro e travolgente.

E dopo aver annunciato la loro presenza al Sziget Festival 2012 il duo romano coglie l’occasione del lancio del nuovo video per divulgare le date estive di una lunga tournée che sta riscuotendo un incredibile successo in tutto il vecchio continente. Recentemente i BUD hanno infatti suonato a Parigi, Bruxelles e Lucerna, mentre a breve è prevista la tappa londinese.


Guarda il video: 


Ecco le date:
01 Giugno Treviso, Home Bar
08 Giugno Sabbioneta (MN), Sabbioneta Festival
09 Giugno Legnago (VR), Sound Vito
13 Giugno Rio Saliceto (RE), Riomania
15 Giugno Bovezzo (BS), Rockparty
16 Giugno Saluzzo (CN), C¹è Fermento Blues Festival
20 Giugno Bologna, Piazza Verdi
22 Giugno Trebaseleghe (PD), Happybeerday
26 Giugno Roma, Super Santo¹s
29 Giugno Carignano (PR), Beer and Farm
30 Giugno Coredo (TN), Le 7 Chiavi
10 Luglio Vigevano, 10 Giorni Suonati con Wolfmother
13 Luglio Nonantola (MO), Festa Democratica
20 Luglio Bergamo, Bergamo Blues Festival
21 Luglio Conegliano Veneto (TV), Vicky Festival
26 Luglio San Benedetto del Tronto, Maremoto
27 Luglio Milano, Circolo Magnolia + I Cani
 
 


SAKEE SED: IN FREE DOWNLOAD IL PRIMO SINGOLO: “A.S.M.A. LOS ANGELES”!

I bergamaschi Sakee Sed presentano il loro ultimo lavoro “A Piedi Nubi”. Dopo “Alle Basi della Roncola” e “Bacco Ep” eccoli di nuovo con un disco dal sapore più rock, con improvvise deviazioni psych-pop e incursioni strumentali dai colori cangianti che sicuramente farà parlare ancora a lungo della band.

Il piano che caratterizzò il suono del primo disco “Alle Basi della Roncola” ha lasciato il posto al Rhodes, le chitarre acustiche sono state battute a braccio di ferro dalle elettriche, mentre le spazzolate di batteria si sono trasformate in tronchi di legno sui fusti.

Questo disco è un bel passo in avanti rispetto agli esordi, con il duo a dare una forma più complessa eppure più comunicativa ai brani, che dal vivo sapranno farsi valere grazie anche alla nuova formazione live.


E' online il primo singolo estratto, in free download:

 http://soundcloud.com/sakeesed/a-s-m-a-los-angeles

A questo indirizzo puoi guardare il video:
http://youtu.be/L4ltLjs7XnU

Ecco le prime date:
17 Maggio Torino Blah Blah
18 Maggio Bergamo Polaresco
24 Maggio Milano Circolo Magnolia -Milano Brucia-
25 Maggio Roma Circolo degli Artisti -KeepOn 100% Live Club Festival-
26 Maggio Brescia Magazzino 47
1 Giugno Bergamo Edonè 




____________
Sakee Sed  
____________

NASCE LA COCOCI PROMOTION


Da un'idea della fotografa Monelle Chiti nasce la Cococi Promotion,
servizio di attività promozionale di musica, musicisti, concerti, arte e spettacolo
 

Maggio 2012. L'estate è alle porte e l'arrivo del bel tempo genera brillanti idee.
Monelle Chiti, nota fotografa nell'ambiente musicale, si prepara ai festival estivi e crea la Cococi Promotion.
Classe 1983, toscana trapiantata a Milano, un passato da indossatrice e un presente da fotografa,
Monelle si lancia così in un'altra attività parallela. "Da sempre le persone mi dicono: "Ma tu conosci tutti!", esordisce.
"Lo prendevo come un fatto positivo, del resto io sono una grande comunicativa,
mi è sempre piaciuto mettere in contatto le persone". "Un giorno ci ho pensato bene", prosegue,
"ho pensato a quello che stavo facendo, a quanto questa mia caratteristica possa mettere in contatto chiunque.
Così da anni ho sempre presentato gente ad altra gente, l'ho sempre fatto perchè mi piace creare dei rapporti", dice.
"Tra l'altro è di qualche giorno fa la notizia dell'occupazione della Torre Galfa a Milano. Ci sono stata e l'ho trovata una cosa bellissima, il fatto che delle persone stanno creando dal niente un'attività è una cosa che ammiro tantissimo, soprattutto in una città che sta vedendo chiudere qualsiasi attività, dai locali ai centri di cultura, alla musica, tutto, c'è un chiudi-chiudi generale pazzesco. E' stata la gocciolina che ha fatto traboccare il vaso, così mi sono detta: "Ok, devo iniziare a fare promozione a quello che più mi sta a cuore", dice. "Del resto sono anni che faccio questa cosa a tempo perso,
e adesso mi piacerebbe ufficializzare tutto quanto e rendere le cose ancora più belle!".
Nasce così la Cococi Promotion, attività promozionale sul web, rivolta ai musicisti, ai concerti e agli eventi. "Ho tirato dentro un po' di persone, da chi cura la grafica, a chi cura i rapporti con la stampa, ma tutto è sempre visionato da me. Per il momento abbiamo in ballo la promozione di alcuni gruppi musicali", conclude. "Anche se vorrei che il tutto si sviluppasse come fonte di comunicazione tra persone, gruppi e locali di città diverse".
 
______________

 
Contatti:
e-mail: cococi_web@live.it
Facebook: Cococi Promozione - https://www.facebook.com/profile.php?id=100003805100020

Per info alla stampa e al pubblico:
Monelle Chiti - monellechiti@hotmail.it

giovedì 3 maggio 2012

All'Agorà del Polaresco: Bob Corn + Miss Massive Snowflake e Heavy Hammer

Doppio appuntamento questa settimana al Polaresco: Venerdì serata cantautoriale con Bob Corn + Miss Massive Snowflake; mentre Sabato suonerà Heavy Hammer, concerto imperdibile per gli amanti del reggae.


Venerdì 4 Maggio ore 22.00
BOB CORN
+ MISS MASSIVE SNOWFLAKE (from USA)
Ingresso libero
Genere/Rassegna: Rock cantautorale

Imperdibile appuntamento con ONDEQUADRE LIVE, rassegna organizzata da Agorà del Polaresco e OndeQuadre, l’associazione che gestisce le sale prova dello Spazio Polaresco.
Questa sera in scena uno dei cantautori più apprezzati d’Italia, Bob Corn, e un gruppo americano d’avanguardia, i Miss Massive Snowflake.


Bob Corn
Un sound suggestivo e parole che arrivano al cuore.
Questi è Bob Corn, l'uomo con la chitarra. S. Martino Spino è una frazione di Mirandola, comune del modenese immerso nel verde e luogo di nascita (nel 1968) di Tiziano 'Tizio' Sgarbi in arte Bob Corn. Nonostante la dimensione rurale in cui cresce, il ragazzo individua subito nel mondo della musica la strada da intraprendere, inizialmente dietro le quinte come organizzatore di show, festival e tour per band emergenti, e poi come discografico indipendente con l'etichetta Fooltribe, che negli anni successivi scopre e lancia diversi artisti.
Ma il ruolo di addetto ai lavori apprezzato e rispettato non basta a Sgarbi, che presto sente l'esigenza di comporre personalmente la propria musica. I suoi primi scritti e componimenti risalgono al 2001 ed è proprio in quel periodo che nasce Bob Corn, l'alter ego che soddisfa le sue urgenze creative, mentre il più regolare Tiziano continua a rivestire le funzioni di sempre.
Con la sua inseparabile chitarra acustica e i suoi testi sull'amore e sulle persone, Bob inizia ad esibirsi in giro per l'Italia dividendo il palco con gruppi quotati come One Dimensional Man e Xiu Xiu. Nel 2003 l'artista incide su disco quello che lui stesso definisce 'sad punk' anche se di punk ha davvero poco. Nasce così "Sad Punk And Pasta For Breakfast", un album genuino e puro in cui voce e chitarra emozionano in modo spontaneo e diretto, con echi non troppo lontani di Will Oldham ma anche di Damien Jurado e Devendra Banhart.
La musica di Bob Corn è simile alle tazzine della vetrina della nonna. Quelle un po' ingiallite che restano nascoste dietro i vetri, quelle in cui chissà quanta gente ha gustato delle bevande, questa musica ha quel gusto del passato che non dimentichiamo. I suoi brani sono delle madeleines proustiane, dolci, piene di un sapore antico e di memorie che ci tornano in mente ferventi all'assaggio. I suoi testi parlano di un vissuto autentico, audace, che si abbandona senza paura alle emozioni e ai desideri quali motore stesso della pienezza del vivere umano. Così l'originalità perde improvvisamente ragione d'esistere e ci ritroviamo cullati da una ninna nanna rassicurante, lontani da qualsiasi preoccupazione sull'innovazione o la velocità dei nostri tempi. Tutto si rilassa e lascia spazio alla semplicità della sostanza, dimenticando senza remore la forma. Il cantautore conserva l’ispirazione melodica italiana fondendola con un tipico stile cantautoriale anglofono, e nel mischiarsi nessuna delle due tendenze perde di autenticità e forza descrittiva, conservando per ogni brano una delicata ma intensa espressività.


Miss Massive Snowflake (from Portland, Oregon, USA)
Ritorna la creatura multiforme di Shane de Leon (Rollerball) a due anni da ‘Songs About Music’, ancora una volta accompagnato da Jeanne Kennedy Crosby e Andy Brown. Il trio di Portland, Oregon, presenta il secondo lavoro, un disco tecnico e pulitissimo ma al contempo jazzy armoniosofisticato, in un’intellettuale tavolozza che mischia i colori dei Talking Heads più pop-menocaustici, alcune trame del Geoff Farina solista, le intemperanze orchestrali zappiane, il Bowie-iena epoca Tin Machine, i controtempi avanguardistici, un certo spirito di grande fascinazione free, la Chicago di Sam Prekop. I Miss Massive Snowflake compendiano e riversano in estrema libertà d’espressione. Difficilmente etichettabili, geniali e sbilenchi. I Miss Massive Snowflake continuano col nuovo lavoro nel loro percorso musicale che è continuamente in evoluzione; si esprimono con un pop sopraffino e totalmente fuori le righe. La formazione attuale è la stessa del precedente “Songs about music”, e la voglia di sperimentarsi è rimasta immutata. Tuttavia, in queste dieci tracce, sono identificabili alcuni generi abbastanza precisi come la new wave, il funk-jazz e la psichedelia, seppure il quartetto italo-americano sia molto abile nel miscelarli ed amalgamarli. “Goldsworthy” più di tutte racchiude l'attitudine musicale dei nostri, un sound caratterizzato da momenti morbidi ma che spigolosi – specie nella prima metà del disco -, mentre nella seconda parte si assesta su un cantautorato jazzy che rievoca tanto Lou Reed quanto Ani Di Franco. “Uneasy town”, invece è un brano che contiene la marzialità del Bowie berlinese mentre “Candlestick nails” centrifuga i Talking Heads con chitarre particolarmente taglienti, infine “Early onset” ha un incedere nervoso e velvettiano. I MMS hanno capito che è inutile provare a fare qualcosa di innovativo, è molto meglio divertirsi a miscelare diversi generi in maniera non ortodossa, rubando a piene mani dai grandi del passato.



----------------------------------------------


Sabato 5 Maggio ore 22.00
BERGAMO REGGAE UNIVERSITY PRESENTA
HEAVY HAMMER

Ingresso libero


Sabato 5 Maggio, in occasione dell’ultimo appuntamento, BGR University mette al centro l'organizzazione. Organizzare il tuo sound system, programmare una stagione, lavorare in campo internazionale per ospitare artisti di fama e farsi conoscere in tutto il mondo. La nostra guida in questa giungla sarà il dr Raffaele Congedo, meglio noto come "Raffa", che da Galatina (LE) con il progetto Heavy Hammer Sound “The Italian Dubmaster” è detentore del titolo di campione europeo (Riddim Clash 2010), il 9 aprile 2012 ha partecipato, come unico Sound System Europeo al World Clash RESET a Montego Bay (Jamaica) ed organizza la principale reggae yard italiana (Mamanera Beach – Torre dell'Orso LE). Con l'Heavy Hammer Studio registra miglialia di dubplates per sounds di tutto il mondo collaborando quotidianamente con i principali artisti jamaicani.


Heavy Hammer nasce nella provincia salentina nel 1999 grazie all’idea di quattro persone innamorate della musica e della cultura jamaicana.
Dalle prime dance in salento Heavy Hammer arriva ben presto a suonare con i più grandi nomi della scena reggae nazionale e internazionale, con date regolari nelle principali città italiane senza contare le diverse apparizioni anche in Austria, Germania, Svizzera, Spagna, Inghilterra, inclusi festival come il Bielawa in Polonia, Il Sikula Reggae Festival e Rototom Sunsplash in Spagna.
E’ inoltre il resident sound del Mamanera a San Foca (LE), dove ogni agosto condivide la consolle con artisti del calibro di Black Chiney, Tony Matterhorn, Pow Pow, Sentinel e Supersonic, Ward 21, Romain Virgo, Shaggy, di fronte a quasi 4000 persone.
Nel 2007 vince il primo soundclash “One Shot One King” davanti a 1200 persone all’Intifada di Roma battendo i romani Love Massive, arrivando a clashare in europa dapprima nel 2010 al “World War 3 Soundclash” in Germania, vincendo contro i tedeschi Deebuzz, Captain C dal Giappone (selector di Mighty Crown) e Ruff Pack dalla svizzera, e poi rappresentando l’italia al “Riddim Clash 2010″, il più importante soundclash europeo; la crew porta per la prima volta l’ambito trofeo nel bel paese battendo al dub-fi-dub i newyorkesi Blunt Posse, dopo aver eliminato City Lock dalla Germania, i francesi Guiding Star, Rootsman Sound dal canada e Poison Dart da Antigua. Il 9 aprile 2012 partecipa in Jamaica al World Clash Reset Reset, eliminando tre sounds e piazzandosi terzo dopo due "mostri sacri" come Killamanjaro e Bass Odissey.
La vittoria del RiddimClash li porta nel 2011 a confrontarsi nel tempio dei soundclash mondiali, l’Amazura a New York, contro world champions del calibro di Black Cat, Synemax e Bass Odissey dalla jamaica e Tek9 da Brooklyn; dopo una performance unica Heavy Hammer si classifica al secondo posto dopo il tune fi tune con Bass Odissey, riportando la scena italiana ai vertici del reggae mondiale: il 9 aprile 2012 partecipa in Jamaica al World Clash Reset Reset, eliminando tre sounds e piazzandosi terzo dopo due "mostri sacri" come Killamanjaro e Bass Odissey.
Dodici anni di passione per la reggae music, centinaia di palchi e dancehall, collaborazioni con artisti di livello mondiale e una dubplate box tra le piu particolari d’europa danno alle dancehall di Heavy Hammer Sound qualcosa di unico e difficilmente ripetibile.


ECCO IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA
Organizzazione e gestione del sound
Il sound: obiettivi e finalità
Figure e ruoli: il lavoro in consolle e fuori
Il lavoro di squadra
L'impianto audio
Il caso Heavy Hammer


Il lavoro in studio
Il dubplate, storia e influenza nella cultura sound system
Come si inventa, si sceglie e si registra un dubplate
L'attività in studio del sound: l'importanza dell'editing dei dubs
La gestione della dubplate box
Il lavoro in studio con gli artisti e a distanza: falsi miti, rischi e realtà odierne
La preparazione di un soundclash


Organizzazione della yard
Concept degli eventi
Dalla dancehall alla one-night fino alla programmazione stagionale
Gestione degli eventi e booking degli artisti
La promozione dell'evento e della yard
Il caso Mamanera Beach


______________________________
AGORA’ del POLARESCO
Via del Polaresco, 15 -  Bergamo
www.agorapolaresco.com
______________________________